Europeana fashion: una grande collezione digitale di moda

modaEuropeana fashion è un database condiviso dedicato alla moda e alla storia del costume contenente migliaia di immagini provenienti dalle principali collezioni europee pubbliche e private, compresi archivi e biblioteche.

Attualmente partecipano al progetto, arricchendone i contenuti:

Museo Salvatore Ferragamo (IT) Emilio Pucci Archive (IT)
Centraal Museum Utrecht (NL) ModeMuseum Antwerp (BE)
Victoria & Albert Museum (UK) Les Arts Décoratifs (FR)
Archivio Missoni (IT) Rijksmuseum (NL)
Rossimoda Shoe Museum (IT) Stiftung Preussischer Kulturbesitz (DE)
Catwalk Pictures (BE) Pitti Immagine (IT)
ModeMuseum Hasselt (BE) Nordiska Museet (SE)
Netherlands Institute for Sound and Vision (NL) Peloponnesian Folklore Foundation (GR)
Amsterdam Museum (NL) Israel Museum Jerusalem (IL)
Museo del Traje (ES) MUDE (PT)
Belgrade Museum of Applied Arts (RS) Fondazione Cerratelli (IT)
Gemeentemuseum Den Haag (NL) Fries Museum (BE)
ITS International Talent Support (IT) Shoes or no shoes (BE)
Galleria del Costume Palazzo Pitti (IT) Royal Museums Arts and History (BE)
Royal Library of Belgium (BE) Stockholm University (SE)
TextielMuseum (NL) Wien Museum (AT)
Fondazione Gianfranco Ferré (IT) Paul van Riel (NL)

Cinema muto italiano

mutoIl Portale del Cinema Muto Italiano è un progetto realizzato dalla CSC – Cineteca Nazionale, con il contributo della Direzione Generale Cinema – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT).

Offre accesso a un catalogo dei film muti italiani, corredati da schede descrittive e, quando disponibile, dal link al video. Oltre ai documenti di prima mano, sono presenti contributi critici e bio-bibliografici, nonché una sezione dedicata alle riviste e alle monografie d’epoca su questa forma d’arte.

Mostra fotografica all’Umanistica

SONY DSCSi inaugura lunedì 22 maggio alle 17:00,  la mostra fotografica:

Croati del Molise. Una tradizione che sta scomparendo
Moliški Hrvati. Naslijeđe koje nestaje

Biblioteca Umanistica
Piazza Brunelleschi 4 – Firenze

22 – 31 maggio 2017

La mostra, curata da  Sanja Bachrach Krištofić, Mario Krištofić e Darko Glavan, si inserisce all’interno di un progetto più ampio, che documenta in forma di fotoreportage la vita delle comunità croate fuori dalla Croazia, con particolare riguardo alle minoranze autoctone in Europa.  Una delle realtà in cui maggiore è la ricchezza autoctona è proprio rappresentata dalla minoranza linguistica dei croati che vivono nel Molise. Le fotografie che si espongono ritraggono la popolazione e la sua vita quotidiana in tre paesi: Acquaviva Colle Croce/Kruč, Montemitro/Mundimitar e San Felice del Molise/Filić.

maggiori informazioni

Orario:  ingresso libero, dal lunedì al venerdì 8,30- 19:00
Sede: Biblioteca Umanistica, Sala d’accoglienza, Piazza Brunelleschi 4, Firenze
Organizzazione: Jedna Musika di Acquaviva Collecroce Kruč, Mosaico Italo Croato Roma, Hrvatska Matica Iseljenika/Croatian Heritage Foundation, Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Lingue, Letterature e Studi Interculturali e Biblioteca Umanistica
Organizzazione del progetto:
Nives Antoljak Kostadinov, in collaborazione con Daniela Quici
Patrocinio:
Ministero degli Esteri-Ufficio per i Croati all’Estero/Središnji Državni ured za Hrvate izvan Republike Hrvatske, Ambasciata della Repubblica di Croazia nella Repubblica Italiana, Croatian heritage foundation/Hrvatska matica iseljenika, Comune di Acquaviva Collecroce/Kruč
Informazionivlatka.gott@unifi.it

CHIOSTRO IN AZIONE: Continuità del vuoto

Antonio Turrisi, Gap, 2017Nuovo appuntamento al Chiostro in Azione con la mostra Continuità del vuoto, a cura di Lucilla Saccà:

Chiostro in azione: Continuità del vuoto

Biblioteca Umanistica
Corridoio Brunelleschi e Chiostro di Levante
Piazza Brunelleschi 4 – Firenze

4 maggio – 21 giugno 2017
dal lunedì al venerdì, ore 15.00 – 19.00

Inaugurazione giovedì 4 maggio, ore 17.00

 

Saranno esposte opere di Pietro Calabretta, Martina Della Valle, Jorge Eielson, Paolo Fiorentino, Richard Long, Marco Pace, Gianni Pettena, Sandro Poli, Antonio Turrisi.

Il giorno dell’inaugurazione, alle 18:00 avrà inizio l’evento Esecuzione di tre brani di Pietro Calabretta: Salve Regina, Ave Maria, Alma Redemptoris Mater.

Locandina Continuità

Nuovi fascicoli di rivista

images

Presso la sede di Scienze della Formazione della Biblioteca Umanistica (Via Laura 48) sono disponibili i nuovi fascicoli delle riviste “I problemi della pedagogia” (MG6 100 00043 – Mezzanino) e “Infanzia” (MG6 100 00258).

All’interno:

“I problemi della pedagogia”, 62, n. 2 (2016)

R. BIAGIOLI, Sfide pedagogiche e integrazione scolastica dei minori stranieri non accompagnati. Una ricerca in Toscana

V. CAGGIANO, E. FIORINI, Auto-évaluation et valeurs professionnelles: une comparaison entre les enseignants de l’école primaire de la Belgique et de l’Italie

C. CAPPA, Les Humanités au défi du temps. L’enseignement supérieur et le rôle de la tradition

M. A. D’ARCANGELI, Discorrendo di educazione e decrescita. “In dialogo” con Serge Latouche

A. ROSATI, Bisogni formativi e cultura personale

A. SANZO, Del quondam Museo d’Istruzione e di Educazione. Nuovi scavi archivistici, altre tessere musive

M. ZALEWSKA-PAWLAK, Problemi contemporanei di educazione estetica

STUDI COMPARATIVI IN EDUCAZIONE

I. VOLPICELLI, Presentazione

D. PALOMBA, Nodi problematici e prospettive di sviluppo negli studi comparativi in educazione. Una nota introduttiva

V. GHERARDI, Comparazione e didattica

A. R. PAOLONE, Educazione comparata e resistenza alle tendenze omologanti, tra “crisi della rappresentazione” etnografica e riflessione storica

C. ZIGLIO, Il ruolo della comparazione educativa

RECENSIONI G. U. CAVALLERA, Dove Platone riceve il battesimo. La formazione come fondamento nell’Impero Romano d’Oriente (G. Errico)

L. MECACCI, La Ghirlanda fiorentina e la morte di Giovanni Gentile (H. A. Cavallera)

C. LEPRI, Aedi per l’infanzia. Poeti e illustratori di oggi (G. Canepa)

 

 

“Infanzia”, n. 1 (2017)

FOCUS

Philosophy for Children: per un’infanzia che interroga e che si interroga. Introduzione a cura di: Mariagrazia Contini e Mariangela Scarpini

Mariangela Scarpini, Philosophy for Children: un’educazione al pensare insieme

Alessandro Mariani, Philosophy for Children e formazione degli insegnanti: direzioni di creatività riflessiva

Antonio Cosentino, Bambini filosofi

Maura Striano, Philosophy for Children come progetto educativo

Stefano Oliverio, Genealogia della Philosophy for Children nella prospettiva internazionale

Marina Santi, Dieci “buone ragioni” per riportare il pensamento nella scuola

Ann Margaret Sharp, L’educazione delle emozioni nella comunità di ricerca

Alcune domande per riflettere con… : Mariangela Scarpini intervista Antonella Santi e Laura Bacci

Giorgia Ruzzante, Educare alle differenze con la Philosophy for Children

Emanuela Stocco, Think! Progettazione dell’ambiente per attività di Phylosophy for Children

ARGOMENTI

Marianna Capo, La formazione continua degli educatori dei nidi d’infanzia: uno studio esplorativo nel territorio campano

Cecilia Pancotti, Disegno e scrittura spontanea di lettere e numeri in età prescolare: un’indagine sperimentale

 

Nuovi fascicoli di rivista

Sono arrivati in biblioteca i nuovi fascicoli delle riviste:

“Discipline Filosofiche”, 2016, n. 2 (numero monografico dal titolo Theodor W. Adorno: Truth and Dialectical Experience / Verità ed esperienza dialettica, a cura di Giovanni Matteucci e Stefano Marino): vai all’Indice e consulta il fascicolo presso la sede di Lettere della Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi, 4), collocazione RIV IT 1685.

“Slavia”, 2017 n. 1: vai all’Indice e consulta il fascicolo presso la sede di Lettere della Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi, 4), collocazione RIV STR1346 DEPLIN (Linguistica, II piano).

 

Titti Follieri all’Umanistica

locandina-titti-724x1024Il 5 aprile 2017, alle ore 17, nella Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi 4, Firenze) si terrà la presentazione della raccolta poetica

Tessiture spaziali
di Titti Follieri

con illustrazioni di LeoNilde Carabba
(Morgana edizioni, 2016)

Interventi:

Martha Canfield, docente di Letteratura ispanoamericana (Università di Firenze)
Lucilla Saccà, docente di Storia dell’arte contemporanea (Università di Firenze)

Saranno presenti le autrici e saranno esposte opere di LeoNilde Carabba.