Nuova BNI libera e gratuita sul sito web BNCF

bni-logoA partire dal 30 maggio 2016, la Bibliografia Nazionale Italiana, già totalmente digitale dal 2012, viene pubblicata e diffusa direttamente dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze sul proprio sito, non più in abbonamento ma in forma totalmente libera e gratuita.

Sono confermate le quattro serie con le proprie specifiche periodicità:

  • Monografie bimestrale
  • Musica a stampa semestrale
  • Periodici semestrale
  • Tesi di dottorato annuale

Ciascuna serie è ricercabile in base all’annata e al fascicolo, ordinato e consultabile in base al numero di Classificazione decimale Dewey assegnato, con Indici per titoli, autori-persona, autori-ente, collezioni, soggetti e materie.

I singoli fascicoli sono anche scaricabili in PDF in UNIMARC e in XML, a partire dall’annata 2015.

La messa a disposizione della cumulazione storica della BNI dal 1958 è in corso di realizzazione, per ampliare la ricerca sono intanto disponibili le serie delle annate on line dal 2012 al 2014, a suo tempo in abbonamento

Manoscritti miniati: un convegno

fdfond4Lunedì 12 dicembre, dalle 10 alle 19, presso il Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (via G. Capponi 9, Firenze, Aula 5), si terrà il Convegno:

Manoscritti miniati nel chiostro: forme di produzione, acquisizione e fruizione 

L’evento, curato da Sonia Chiodo (Università di Firenze) è organizzato nell’ambito del Dottorato di ricerca interuniversitario ‘Pegaso’ in Storia delle arti e in Storia dello spettacolo, ciclo XXXI, in collaborazione con la Biblioteca Medicea Laurenziana.

Il convegno è collegato alla visita guidata alla mostra Ad usum fratris. Miniature nei manoscritti laurenziani di Santa Croce (secc. XI-XIII), Biblioteca Medicea Laurenziana, a cura di Sonia Chiodo.

Programma

Gli studenti dell’Accademia di Belle Arti espongono all’Umanistica

startDal 25 novembre all’8 gennaio la Biblioteca Umanistica ospita la VII edizione di StART point, la rassegna d’arte promossa e prodotta dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, che mette in mostra le opere e il talento degli studenti.

La rassegna, curata quest’anno da Mauro Pratesi con la collaborazione di Fabiola Napoli, presenterà opere grafiche, performance, installazioni, video e fotografie  sul tema VOLK/POPOLO e si svolgerà in più sedi: oltre ai locali della Biblioteca Umanistica, che ospiterà i giovani artisti nel Corridoio Brunelleschi, Chiostro di Levante e Aula Quadrilatero, saranno coinvolti anche il Guardaroba storico dell’ASP Firenze Montedomini (via de Malcontenti, 6) e il rinnovato Teatrino degli anni settanta dell’Accademia, sede di uno spettacolo teatrale e due concerti.

Inaugurazione a tappe il 25 novembre:

ore 17.00: guardaroba storico dell’ASP Firenze Montedomini (via de Malcontenti, 6)
ore 18.30: Corridoio Brunelleschi, Chiostro di Levante, Aula Quadrilatero della Biblioteca Umanistica (Piazza Brunelleschi, 4). Due studenti eseguiranno una performance
ore 20.00: Buffet in Accademia
ore 21.00: Spettacolo teatrale “Non tutti i ladri vengono per nuocere” dedicato a Dario Fo. Progetto didattico di Massimo Mattioli

Vai al programma completo degli eventi

Segui tutte le notizie su www.accademia.firenze.it, Facebook e Youtube

Un incontro su Ippolito Nievo all’Umanistica

nievoSi terrà oggi pomeriggio alle 17:00 nella sala Comparetti della Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi 4), l’incontro letterario

“La chiarezza delle idee,

la semplicità dei sentimenti

e la verità della storia” 

Ippolito Nievo

Intervengono Anna Nozzoli, docente di Lettaratura italiana all’Università di Firenze e il prof. Simone Casini, docente di Letteratura italiana all’Università di Perugia. Seguirà dibattito con i relatori.

Con la partecipazione di: Lista Aperta e Ciclo Novecento.

L’Umanistica ricorda l’alluvione di Firenze con una mostra

s11_ori1967fronte9485Per il cinquantennale della tragica alluvione  che colpì Firenze il 4 novembre del 1966, la Biblioteca Umanistica organizza nei propri spazi la mostra

Luciano Ori. Cronaca di un’alluvione.

8 novembre – 13   dicembre   2016

La mostra, curata da Lucilla Saccà, espone le tavole a collage su cartoncino scelte dall’artista nel racconto tecnologico visivo, Io c’era, del 1967.

Per questa occasione è pubblicato dal Consiglio Regionale della Toscana il catalogo, con lo stesso titolo della mostra, comprendente le 37 tavole già presentate nel 1967, integrate con 7 studi preparatori e testi critici.
Tutte le opere e i documenti in esposizione sono concessi dalla Galleria Frittelli Arte Contemporanea di Firenze, che conserva l’archivio dell’artista.

In linea con il rivoluzionario programma artistico di quegli anni, Ori, tra i fondatori del Gruppo 70 e del Gruppo Internazionale di Poesia Visiva, lavora sulla stampa dell’epoca e, attraverso collage di titoli e di testi giornalistici con o senza immagini, ricostruisce la cronaca visiva dei drammatici giorni dell’alluvione.

Il suo racconto è polemico e pervaso da una pungente ironia; l’artista denuncia le difficoltà della gente, il problema dello sciacallaggio, il ritardo degli aiuti e si rivolge con accenti critici alle autorità e alle istituzioni responsabili del “diluvio di Stato”.

In occasione della mostra è presentato il lavoro Water del giovane collettivo Michele Foti & Li Yang, un video digitale, sperimentale esempio di Living Picture, che interagisce e si fonde con la composizione e i colori del lavoro pittorico.

L’inaugurazione avrà luogo martedì 8 novembre alle ore 17,00 presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica, Piazza Brunelleschi, 4. Interverranno Eugenio Giani, Lucilla Saccà, Giorgio Federici, Simone Frittelli, Floriana Tagliabue.

Locandina

logo Firenze 2016Nell’ambito delle manifestazioni promosse dal Comitato del Progetto Firenze 2016, in occasione della ricorrenza del 50° anniversario dell’alluvione di Firenze del 1966.

Info: 055-2757812 – 380-1468814 – 347-1840689
mail  infouma@unifi.it   /   lucilla.sacca@unifi.it

 

Open Access Week: evento 24 ottobre

oaIn occasione della nona edizione della Settimana internazionale dell’Open Access, che si svolgerà dal 24 al 30 ottobre 2016, l’Università di Firenze organizza l’incontro

Repository e gestione delle risorse bibliografiche

lunedì 24 ottobre, dalle 14.30  alle 17,
Aula magna, Scienze della Formazione, via Laura 48, Firenze.

Varie iniziative si svolgono nelle università italiane: l’elenco è disponibile sul wiki dedicato all’Open Access.