Musici: musicisti europei a Venezia, Roma e Napoli (1650-1750)

musiciMusici è un database che raccoglie informazioni sui musicisti  europei la cui presenza è stata accertata nelle città di Venezia, Roma e Napoli nel periodo compreso tra 1650 e 1750. E’ il prodotto di un progetto franco-tedesco  finanziato dall’Agence Nationale de la Recherche e dalla Deutsche Forschungsgemeinschaft e finalizzato a studiare, dal punto di vista degli scambi culturali e dell’identità delle nazioni, i musicisti europei venuti a Venezia, Roma e Napoli tra il 1650 e il 1750.

“Attratti dal forte influsso culturale di queste tre città, numerosi sono stati i musicisti europei che hanno intrapreso il viaggio nel XVII e XVIII secolo, che abbiano cercato di formarsi allo stile italiano, di familiarizzare con esso e perfino di stabilirsi in modo definitivo in una di queste città.  […] Come si rappresenta l’accoglienza dei musicisti stranieri nella vita musicale italiana, caratterizzata da una progressiva professionalizzazione dei musicisti, da una crescente politicizzazione della musica e dall’emergere degli stili musicali nazionali? Due recenti apporti nelle discipline storiche invitano a percorrere questa strada: le acquisizioni della storia dei transfer culturali e dell’histoire croisée (“storia incrociata”) propongono un quadro teorico che merita di essere messo alla prova; l’approccio comparatista trova delle formulazioni innovatrici che affrontano in modo nuovo la storia delle idee e quella delle arti.”

Annunci

Cataloghi di mostre donati dalla Fondazione Palazzo Strozzi alla Biblioteca Umanistica

banner-primavera-rinascimento2_130311010846

La Fondazione Palazzo Strozzi ha donato alla nostra biblioteca una collezione di cataloghi di mostre svoltesi a Palazzo Strozzi negli ultimi anni.

Fra questi, anche il catalogo della mostra La Primavera del Rinascimento. La scultura e le arti a Firenze 1400-1460, ancora in atto  a Palazzo Strozzi fino al 18 agosto e in seguito destinata ad essere trasferita al Musée du Louvre dal  26 settembre 2013 al 6 gennaio 2014.

“La mostra si propone di illustrare, in sezioni tematiche, la genesi di quello che ancora oggi si definisce il “miracolo” del Rinascimento a Firenze, soprattutto attraverso capolavori di scultura: l’arte che per prima se ne è fatta interprete”.

 

Philosophia Medii Aevi

Alchimia 01Philosophia Medii Aevi è un sito dedicato agli studi di storia della filosofia e della cultura medievali. Curato da alcuni docenti e ricercatori del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento, si articola in varie sezioni sempre aggiornate che segnalano convegni, novità editoriali, progetti scientifici ed edizioni maggiori in corso, strumenti per la ricerca disciplinare, biblioteche virtuali, ecc.

La risorsa si segnala per la sua accuratezza scientifica, che ne fa un’ottima guida allo studio della disciplina e una fonte di aggiornamento per gli sviluppi più recenti della ricerca.

Poesia visiva: un convegno e una mostra alla Biblioteca Nazionale di Firenze

poesia visivaAll’inizio degli anni ’60  nasce un movimento artistico denominato Poesia Visiva. Ideatori e protagonisti principali  i fiorentini Eugenio Miccini e Lamberto Pignotti che formano il Gruppo 70, al quale successivamente prenderanno parte Lucia Marcucci , Ketty La Rocca, Anna e Martino Oberto,  Luciano Ori, Mirella Bentivoglio, Giuseppe Chiari, Emilio Isgrò, Michele Perfetti, Sarenco, Magdalo Mussio, Ugo Carrega, Roberto Sanesi, Adriano Spatola, Vincenzo Ferrari, Gianfranco Barruchello ed altri.

A distanza di 50 anni dalla fondazione del Gruppo 70, si tiene alla Biblioteca Nazionale di Firenze una mostra-convegno intitolata

Poesia visiva! Il Gruppo 70 compie 50 anni

Il convegno, che vedrà fra i relatori numerosi docenti dell’Ateneo fiorentino, si svolgerà dal 5 al 7 giugno, mentre la mostra rimarrà aperta dal 5 al 20 giugno.

Vai al programma dell’evento