Le immagini della British Library su Flickr

british

Christmas Carol della British Library

La British Library ha riversato sulla piattaforma Flickr oltre un milione di immagini  libere da copyright e scaricabili gratuitamente.  Le immagini, ad alta definizione, sono state estratte dalle pagine di 65mila volumi del XVII-XVIII e XIX secolo e digitalizzate da Microsoft.

La collezione spazia fra molteplici soggetti: dalle mappe, ai diagrammi geologici, a bellissime  illustrazioni, fino a vignette satiriche, lettere miniate, paesaggi,  e molto altro.

Ogni immagine è corredata da una scheda descrittiva che attualmente contiene i riferimenti all’anno, alla pubblicazione e all’autore, quando presenti. Ma a partire dal prossimo anno verrà attivato un sistema di crowdsourcing che permetterà a chiunque di  contribuire a decifrarle e contestualizzarle con maggior dettaglio, postando commenti e note descrittive.

Christmas Lectures: Andrea Zorzi parla del tiranno e la città

??????????Giovedì 19 dicembre alle ore 11, nell’ Aula Magna della Scuola di Studi Umanistici e della Formazione (via Laura, 48) Andrea Zorzi terrà una lezione dal titolo

 Il tiranno e la città

L’intervento di Zorzi fa parte del ciclo di 5 lezioni Christmas Lectures, Natale in Ateneo, che prendono spunto e titolo dalle lezioni tenute dal 1825 presso la Royal Institution of Great Britain dallo scienziato inglese Michael Faraday .
Le lezioni, intese come occasione d’incontro per tutta la comunità accademica, vengono proposte per la prima volta dall’Università di Firenze che le apre a tutta la cittadinanza, studenti delle scuole medie superiori, in particolare.
Le cinque conferenze, una per ogni area scientifica, si svolgono in varie sedi dell’Ateneo (consulta il programma dettagliato e guarda il video).

Andrea Zorzi Professore ordinario di Storia medievale nell’Università di Firenze, è coordinatore del Dottorato di Studi storici. Ha tenuto corsi nella Scuola Galileiana dell’Università di Padova ed è stato fellow del Deutsches Historisches Institut in Rom, dell’École Française de Rome, del Warburg Institute e dell’Harvard University Center for Italian Renaissance Studies. È membro del Consiglio scientifico dell’Istituto Storico Italiano per il Medio Evo, della Deputazione di Storia patria per la Toscana e di altri centri di studio. Responsabile di vari progetti di ricerca nazionali e internazionali, si occupa principalmente di storia politica del tardo medioevo.

Kaulonía: gli scavi dell’Università degli Studi di Firenze a Monasterace Marina

kauloniaDal 12 Dicembre 2013 al 9 Marzo 2014, il Museo Archeologico Nazionale di Firenze ospita una mostra sull’antica Caulonia, oggi Monasterace Marina (Reggio Calabria), i cui scavi sono da qualche tempo affidati in concessione alle Università toscane di Firenze e Pisa.

La vita della colonia greca sulle coste del Mar Ionio, ricordata dalle fonti per essere stata fondata da Klete, la nutrice di Pentesilea, regina delle Amazzoni, viene raccontata attraverso la storia di un quartiere abitativo (San Marco nord-est), che ebbe una vita molto lunga e densa di trasformazioni (dall’VIII secolo a.C. all’epoca romana imperiale) e il cui svolgimento si può seguire grazie ai reperti esposti nella mostra.

La mostra, che sarà presentata da Simonetta Bonomi (Soprintendente per i Beni Archeologici della Calabria), Vittoria Perrone Compagni (Direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze) e da Andrea Pessina (Soprintendente per i Beni Archeologici della
Toscana), sarà preceduta, alle 17.00, dalla conferenza dal titolo

Aspetti di vita quotidiana dal quartiere abitativo
di S. Marco nord-est a Caulonia

tenuta da Lucia Lepore, Docente di Archeologia della Magna Grecia e Metodologie della Ricerca Archeologica presso l’Università degli Studi di Firenze e Direttore del settore fiorentino degli scavi archeologici a Caulonia.

Promossa dall’Università degli Studi di Firenze (Dipartimento di Lettere e Filosofia), in collaborazione con le Soprintendenze per i Beni Archeologici della Calabria e della Toscana e con il contributo della società AdF – Aeroporto di Firenze, la mostra è illustrata da un catalogo, curato da Lucia Lepore, Maria Rosaria Luberto e Paola Turi, edito da ARACNE editrice S.r.l.

L’ingresso alla mostra è gratuito.

INFORMAZIONI
Tel: 055 2357717
sba-tos.segreteria@beniculturali.it

SITO WEB
http://www.archeotoscana.beniculturali.it
BLOG
https://archeotoscana.wordpress.com/

TWITTER
MAF_Firenze

FACEBOOK
Archeotoscana

Giornata celebrativa del V centenario de “Il Principe” di Machiavelli

machiavelliIl 10 dicembre 2013 ricorre il V centenario della composizione della più importante opera politica di Niccolò Machiavelli: Il Principe.

Il Comitato fiorentino per le Celebrazioni, presieduto da Valdo Spini, ha organizzato per l’occasione un’articolata serie di manifestazioni.
La giornata celebrativa de “ Il Principe”  inizierà  alle 9,30 nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio con gli interventi del Sindaco di Firenze Matteo Renzi e del Presidente del Comitato fiorentino per le celebrazioni, Valdo Spini, ai quali seguiranno  gli assessori alla cultura della Regione Toscana, Cristina Scaletti, del Comune, Sergio Givone e Ramon Marimon in rappresentanza dell’Istituto Universitario Europeo. Adriano Prosperi terrà la prolusione ufficiale sul tema “Rileggere Machiavelli oggi”.
Alle 11,30 gli intervenuti si trasferiranno alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, (ingresso di Via Magliabechi) dove alle 12 verrà inaugurata la Mostra “La via al Principe. Niccolò Machiavelli da Firenze a San Casciano” organizzata in collaborazione dalla stessa Biblioteca Nazionale Centrale, dal Polo Museale Fiorentino e dall’Archivio di Stato di Firenze. Interverranno per i tre Enti rispettivamente Maria Letizia Sebastiani, Cristina Acidini e Carla Zarrilli.
Alle ore 16,15  inizierà nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio il Convegno “Il significato delle celebrazioni de Il Principe di Niccolò Machiavelli”, relatori: Michele Ciliberto, Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento; Francesco Bruni, Accademia della Crusca; Sandro Rogari, Università di Firenze – Dip. Scienze Politiche; Riccardo Bruscagli, Università di Firenze – Dip. Di Italianistica.

Leonardo da Vinci: un convegno internazionale

Leonardo_pro3 modificato2-1Giovedì 5 dicembre 2013 si svolgerà il Convegno Internazionale di Studi

Leonardo da Vinci. Arte della pace, arte della guerra/ Léonard de Vinci. Art de la paix, art de la guerre

Il convegno, promosso dall’Università degli Studi di Firenze e dal Comune di Firenze, con il patrocinio del Dipartimento SAGAS e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze, si svolgerà in due sessioni: mattutina, presso l’Aula magna del Dipartimento SAGAS in Palazzo Fenzi (via S. Gallo 10); pomeridiana, nella Sala Brunelleschi del Palagio di Parte Guelfa (piazzetta di Parte Guelfa).

Programma:

Palazzo Fenzi, Aula Magna
I SESSIONE
Ore 9
Presiede MAURO GUERRINI (Università di Firenze)
Saluti:
ANNA BENVENUTI, Direttore del Dipartimento SAGAS
SERGIO GIVONE, Assessore alla Cultura del Comune di Firenze
LUCIA FELICI (Università di Firenze),
Introduzione

PASCAL BRIOIST (Centre d’études supérieures sur la Renaissance, Tours), Leonardo da Vinci a Milano e il condottiero Pietro Monte
ROMANO NANNI (Museo Leonardo da Vinci,Vinci) Metamorfosi dell’ira
CARLO PEDRETTI (University of California, Los Angeles), I rebus di Leonardo

Coffee break
Ore 11

DORA D’ERRICO (École normale supérieure, Lyon), “Se è da fare opera da volgere Arno”. Léonard au service du projet de détournement de l’Arno
CARLO VECCE (Università L’Orientale, Napoli),Leonardo, arte (e follia) della guerra
Discussione
Pranzo
Ore 13-15
Sala Brunelleschi, Palagio di Parte guelfa
II SESSIONE
Ore 15
Presiede PASCAL BRIOIST (Centre d’études supérieures sur la Renaissance, Tours)
ROMAIN DESCENDRE (École normale supérieure, Lyon), “Vedere discosto”: cartographie et savoir du territoire chez Léonard
ANDREA BERNARDONI (Istituto e Museo di storia della scienza, Firenze), La fusione delle artiglierie tra Medioevo e Rinascimento. “Cronaca” di un rinnovamento ecnologico attraverso i manoscritti di Leonardo
BENJAMIN DERUELLE (Université de Lille 3),Léonard et la caracole de cavalerie

Coffee break
Ore 16

MARCO VERSIERO (Università L’Orientale, Napoli), “Trovo modo da offendere e difendere”. La concezione della guerra nel pensiero politico di Leonardo
LUCA MOLÀ (Istituto Universitario Europeo, Firenze), Macchine industriali e brevetti nell’età del Rinascimento
Presentazione in anteprima del libro Tirari e
alzari di Alexander Neuwalh
Discussione

In occasione del convegno sarà allestita una mostra di modelli di macchine ideate da Leonardo da Vinci nei locali dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze.