Dall’Italia alla Francia e ritorno: un ciclo di conferenze

italia franciaProsegue il ciclo di conferenze italo-francesi organizzate dal Dipartimento SAGAS-Università di Firenze, HiCSA-Université di Paris 1 Panthéon Sorbonne, Centre d’Études Supérieures de la Renaissance-Tours in collaborazione con la Villa Finally, sotto la direzione di Luisa Capodieci (Université Paris1-HiCSA), Brigitte Cedolin (Villa Finaly), Lucia Felici (Università degli Studi di Firenze) e Chiara Lastraioli (CESR, Tours).

Questi i prossimi incontri in calendario:

– 29 gennaio 2015, Villa Finaly, via Bolognese 134r

(ore 18,00)

L’eresia a Firenze e in Francia nel ‘500
L’hérésie à Florence et en France au XVIe siècle

Lucia Felici (Università degli Studi di Firenze)
Denis Crouzet (Université Paris-Sorbonne)

 

– 5 marzo 2015, Dipartimento SAGAS, via San Gallo 10

(ore 17,30)

Forme dello spettacolo a Firenze e a Parigi tra ’700 e ’800
Formes du spectacle à Florence et à Paris entre XVIIIe et XIXe siècle

Renzo Guardenti (Università degli Studi di Firenze)
Andrea Fabiano (Université Paris-Sorbonne)

 

– 20 marzo 2015, Villa Finaly, via Bolognese 134r

(ore 18,00)

Circolazione di libri, stampatori e maestranze tra l’Italia e la Francia, nel ‘500
La circulation de livres, imprimeurs et mains-d’œuvre entre l’Italie et la France au XVIe siècle

Rita Mazzei (Università degli Studi di Firenze)
Chiara Lastraioli (Centre d’Etudes Supérieures de la Renaissance – Tours)

 

– 8 aprile 2015, Dipartimento SAGAS, via San Gallo 10

(ore 17,30)

L’eredità di Galileo e la cultura scientifica nella Toscana del Seicento
Politique de la science et développement des connaissances en France après 165
0

Giovanni Cipriani (Università degli Studi di Firenze)
Michel Blay (Paris, Ecole Normale Supérieure)

 

– 8 maggio 2015, Villa Finaly, via Bolognese 134r (ore 18,00)

L’Illuminismo in Toscana e Parigi – Les Lumières en Toscane et à Paris

Rolando Minuti (Università degli Studi di Firenze)

Daniel Roche (Collège de France)

Quando l’acqua diventa nemica: un convegno alla Biblioteca Umanistica

alluvione_firenze_03Dal 29 al 30 gennaio 2015, nella ‘Sala Comparetti’ della Biblioteca Umanistica (Piazza Brunelleschi 4), si terrà il convegno

“L’acqua nemica”.

Fiumi, inondazioni e città storiche dall’antichità al contemporaneo. A cinquant’anni dall’alluvione di Firenze (1966-2016)

Sono passati quasi cinquant’anni dall’alluvione che colpì Firenze e il bacino dell’Arno nel novembre 1966. Tale calamità inferse danni notevoli alla città, al suo tessuto sociale e all’inestimabile patrimonio artistico e culturale. Oggi l’Ateneo fiorentino, all’interno del “Progetto Firenze 2016”, che ha promosso nell’ottobre 2012 e a cui partecipano oltre cinquanta enti, intende ricordare quel drammatico evento e riflettere su di esso con una serie di attività volte al recupero della memoria e alla promozione degli interventi di tutela ambientale per il presente.

Il convegno, organizzato da Concetta Bianca e Francesco Salvestrini, apre questo concerto di attività con una prima riflessione di carattere storico che vuole portare l’attenzione non solo sui fatti del 1966, ma anche sulle numerose e non meno gravi inondazioni che Firenze e il suo territorio subirono durante i secoli precedenti, dal pieno Medioevo all’età contemporanea. Si approfondiranno, pertanto, varie tematiche di storia dell’ambiente, di storia della cultura, dell’economia e della società, nella convinzione che solo una attenta conoscenza del passato consentirà di favorire una efficace comprensione del presente e di attuare una più efficace prevenzione per il futuro.

Al convegno parteciperà anche la direttrice della Biblioteca Umanistica, Floriana Tagliabue, illustrando il progetto di documentazione per il cinquantenario dell’alluvione del 1966 che vedrà la partecipazione attiva della Biblioteca nella costituzione di un Centro di documentazione sulle alluvioni nelle città d’arte.

programma del Convegno alluvione-pieghevole

Un convegno sulla ceramica della Tarda età del Bronzo

flyer_lba_january (1)Da Mercoledì 14 a Venerdì 16 Gennaio 2015, presso il Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo, aula magna, Via S. Gallo, 10, si terrà un Convegno internazionale dal titolo:

CERAMIC IDENTITIES
AT THE FRONTIERS OF THE EMPIRES
The Regional Dimension of Pottery Production
in Late Bronze Age Northern Syria and Anatolia

Il convegno, organizzato da Stefania Mazzoni, Marina Pucci e Fabrizio Venturi, si svolge nell’ambito del Finanziamento Rita Levi Montalcini all’Università degli Studi di Firenze.

Vai al programma