Scienza e filosofia antica

galenus1Prenderà il via il prossimo lunedì 13 aprile, ore 16, presso la Biblioteca Umanistica, un ciclo di conversazioni che avranno per tema l’incontro fra

Scienza e filosofia antica

Il ciclo di conferenze è organizzato dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze e prevede la partecipazione di studiosi e docenti di diversi Atenei italiani.

Vai al calendario degli incontri

Annunci

A Lettere presentazione del volume: Modelli della Manifattura Ginori di Doccia

balleriIl 27 marzo alle 17:00, presso la sala Comparetti della Biblioteca Umanistica, si terrà la preentazione del libro di Rita Balleri

Modelli della Manifattura Ginori di Doccia: 

Settecento e gusto antiquario 

Sono previsti gli interventi di Gabriella Capecchi e Mara Visonà. La presentazione avviene all’interno del dottorato di ricerca interuniversitario ‘PEGASO’ in Storia  delle arti e in Storia dello spettacolo.

Qualità e impegno istituzionale nelle politiche educative per l’infanzia

Qualita_impegno_istituzionale_24032015 (1)Si svolgerà martedì 24 marzo presso l’Aula Magna del Rettorato (Piazza San Marco 4, ore 9), il convegno

Qualità ed impegno istituzionale nelle politiche educative per l’infanzia. Bilancio formativo e prospettive pedagogiche

L’iniziativa, organizzata da Alessandro Mariani, ordinario di Pedagogia Generale e Sociale dell’Ateneo, fa parte di Q4ECEC (Quality for Early Childhood Education and Care), un progetto nato per promuovere la conoscenza degli standard europei circa i servizi dell’infanzia e le competenze di educatori e insegnanti attraverso una campagna di sensibilizzazione nelle quattro regioni dell’Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia).

Il progetto vede il partenariato tra Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia di Unifi, il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Teseo srl.

Online il programma della giornata

Ad Arezzo un convegno internazionale sulla life long education

lllsummarieswordleGiovedì 19 e  venerdì 20 marzo,  presso il Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale dell’Università di Siena   (Arezzo, viale Cittadini, campus del Pionta), si terrà il convegno internazionale:

Reflective and Transformative Learning. Rethinking Teaching and Learning Methods

“La discussione”, spiega il professor Claudio Melacarne dell’Università di Siena, “verrà condotta attraverso un approccio laboratoriale con Edward Taylor e Elizabeth Tisdell della Penn State University. Colleghi italiani e stranieri si confronteranno anche con Victoria Marsick della Columbia University di New York sui temi delle metodologie di intervento in azienda e su come rendere l’Università un luogo capace intercettare le esigenze di crescita personale e di sviluppo delle aziende”.  Alle giornate di studio parteciperanno non solo docenti italiani (fra cui anche docenti del Dipartimento Scienze della formazione e Psicologia fiorentino) e stranieri, ma anche esponenti del mondo del lavoro – quali il presidente della Camera di Commercio Andrea Sereni e il presidente di Confindustria Toscana Sud Andrea Fabianelli – e rappresentanti degli studenti. “Con queste iniziative”, aggiunge la direttrice del Dipartimento universitario di Arezzo, Loretta Fabbri, “si intende inviare un messaggio forte agli studenti che devono sapersi muovere in contesti internazionali e multiculturali. Per diventare un educatore o formatore competente è necessario sempre di più saper parlare inglese, sapersi esprimere in pubblico, essere capaci di portare a termine compiti complessi in autonomia e responsabilità. Questi seminari condotti interamente in lingua inglese intendono fornire agli studenti del Dipartimento occasioni di scambio e di confronto con professionisti e professori di eccellenza provenienti da altri paesi e università. Oltre allo studio teorico intendiamo coinvolgere gli studenti in attività pratiche, in workshop condotti da altri colleghi universitari, in lavori di ricerca in collaborazione con le aziende”.

Vai al programma del convegno Reflective and transformative learning

Firenze e la musica

bacheriniVenerdì 20 marzo 2015, alle ore 16.30presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica, il prof. Franco Piperno (Università  di Roma – La Sapienza) presenterà il volume

Firenze e la musica. Fonti, protagonisti, committenza. Scritti in ricordo di Maria Adelaide Bartoli Bacherini,

a cura di Cecilia Bacherini, Giacomo Sciommeri e Agostino Ziino

Locandina

Archivio digitale del Sistema Archivistico Nazionale

sanIl SAN (Sistema Archivistico Nazionale) fornisce accesso unificato a un’ormai ampia collezione digitale proveniente dagli Archivi presenti sul territorio italiano. Il Meta-archivio digitale è interrogabile per tipologie di documenti, Aree tematiche/Fonti, Regioni.

Inaugurato il 17 dicembre 2011, e affidato alla gestione, manutenzione ed evoluzione dell’Istituto Centrale per gli Archivi – ICAR (Istituto Centrale per gli Archivi), organismo di studio, ricerca applicata e gestione della Direzione generale per gli Archivi , il Portale SAN è un aggregatore nazionale di risorse archivistiche, realizzato a seguito di una consistente e complessa operazione di allineamento dei tracciati dei sistemi informativi archivistici aderenti ai tracciati standard del SAN.

Giornata di studi dedicata a Paolo Marrassini

etiopiaMercoledì 4 marzo alle ore 9.30, presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica (Piazza Brunelleschi, 4 – Firenze), si terrà una giornata di studi etiopici dedicata a Paolo Marrassini, già preside della Facoltà di Lettere dell’Università di Firenze dal 1998 al 2004, scomparso nel gennaio di due anni fa. L’evento è programmato  nell’ambito dell’accordo culturale e scientifico tra l’Ateneo fiorentino e Addis Ababa University. All’iniziativa parteciperanno la presidente della Scuola di Studi Umanistici e della Formazione Maria Pia Marchese e la presidente del corso di laurea magistrale in Lingue e Civiltà dell’Oriente antico e moderno Ida Zatelli. Tra gli interventi è previsto anche quello di Tesfay Tewolde che insegna Lingue e Civiltà dell’Oriente antico e moderno presso l’Ateneo.
Marrassini, fiorentino, ordinario di Semitistica e Lingue e letterature dell’Etiopia dal 1990, ha insegnato presso l’Università di Napoli L’Orientale per poi trasferirsi a Firenze. In pensione dal 2009, non ha tuttavia lasciato l’insegnamento della sua disciplina fino al 2011.
Marrassini si è dedicato agli studi sulle lingue semitiche antiche e, in particolare, alla tradizione letteraria manoscritta dell’Etiopia cristiana. Ha avuto il merito di introdurre in questo campo di studi la metodologia della filologia europea classica e romanza. Fra i suoi temi di ricerca, l’agiografia etiopica cristiana, a cui è legato l’importante contributo, pubblicato nel 2003, alla monumentale serie edita dall’Università di Lovanio, il Corpus scriptorum Christianorum Orientalium.