Home » Cosa c'è di nuovo in Biblioteca? » Convegno internazionale Music Encoding Initiative all’Umanistica

Convegno internazionale Music Encoding Initiative all’Umanistica

MEC2015-logo-finalDal 18 al 21 Maggio 2015 presso la Biblioteca Umanistica si terrà il convegno annuale della Music Encoding Initiative MEC 2015.

Da decenni si va ricercando un modello coerente per la rappresentazione digitale delle notazioni musicali. I risultati ottenuti di recente dalla Music Encoding Initiative (MEI) hanno sollevato grande interesse in molti settori della musicologia e dell’umanistica digitale.

Scopo del convegno è dar modo alla comunità scientifica di discutere le possibilità che la codifica delle notazioni musicali offre agli studi musicali tradizionali (dall’editoria all’analisi musicale, alla bibliografia e biblioteconomia musicali) e alla musicologia computazionale. Specialisti di diversi ambiti disciplinari discuteranno lo stato dell’arte della codifica digitale della musica  – i modelli e il loro utilizzo – per scambiare esperienze, presentare progetti in corso relativi a compositori e raccolte di musiche, proporre collaborazioni per progetti futuri.

Il programma si apre lunedì 18 maggio con una giornata dedicata a due tutorials e un workshop introduttivi su MEI e le sue applicazioni. Seguono due giornate di convegno ufficiale con relazioni e posters su molteplici tematiche teoriche e pratiche inerenti la ricerca e l’editoria musicale. Il convegno si chiude giovedì 21 maggio con un “Un-Conference Day” a disposizione di quanti siano interessati all’implementazione di MEI – da analisti e programmatori a bibliotecari, musicologi, curatori di edizioni, editori – per approfondire gli argomenti di proprio interesse.

Il convegno è organizzato dalla sezione italiana dell’International Association of Music Libraries, Archives and Documentation Centres ( IAML-Italia) in collaborazione con la prof. Mila De Santis (Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo – SAGAS) e la Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze, il Center for the History of Music Theory and Literature (CHMTL)  dell’Indiana University, il progetto Edirom, con  il patrocinio del Conservatorio di musica “L.Cherubini” e dell’Associazione Italiana Biblioteche.

MEI2015_programma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...