Quotidiana: una mostra all’Umanistica per il ciclo CHIOSTRO IN AZIONE

Vittorio Tolu, Iconostasi, 2000-2016Il 31 marzo alle 17.00, alla Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi 4, Firenze) si inaugura la rassegna d’arte contemporanea

Quotidiana

(Corridoio Brunelleschi e Chiostro di Levante, 31 marzo – 29 aprile)

Con questa mostra, curata da Lucilla Saccà, docente di Storia dell’Arte Conteporanea, e realizzata con la collaborazione di Martha Canfield, docente di Letteratura Ispanoamericana e Presidente del Centro Studi Jorge Eielson, continuano le iniziative del progetto Chiostro in Azione alla Biblioteca Umanistica dell’Università degli Studi di Firenze. Il filo conduttore di questa iniziativa è l’oggetto o meglio la rilettura che un gruppo di artisti, di diversi ambiti e generazioni ha compiuto sulla realtà oggettuale circostante. Dall’inizio del ‘900 fino ai nostri giorni l’oggetto è il grande protagonista della ricerca artistica, che lo ha indagato in soluzioni molteplici come materiale, come strumento, come simbolo, secondo nuove forme molto diverse dalla tradizionale sfera logica e descrittiva.

Secondo una linea creativa che si vuole assolutamente libera da qualsiasi vincolo mimetico e funzionale, sono l’immaginazione e la sensibilità creativa a dominare le singole interpretazioni: gli artisti prediligono di volta in volta un messaggio antropologico, sensoriale, intellettuale o riferito ad un contesto industriale.

Jorge Eielson, artista e poeta, con Codice sul volo degli uccelli e sugli annodamenti di Leonardo, propone una duplice e complessa lettura; da un lato è evidente l’omaggio colto al celebre artista-scienziato e ai valori della cultura universale, dall’altro l’annodarsi della tela riconduce a prodotti artigianali, i quipus incas annodati e coloratissimi, propri del Perù sua terra d’origine.

Ritroviamo un doppio codice elevato e colto e a volte strettamente connesso con le memorie della cultura popolare anche in Vittorio Tolu; in Autoritratti, libro d’artista con pagine incollate, lo specchio coinvolge lo spettatore e lo invita, riflettendosi a superare il supporto, con un preciso riferimento all’operato di Lucio Fontana; nella serie delle Iconostasi, lunghi bastoni capaci di assimilarsi a ogni sorta di mitici folletti, il riferimento immediato, invece, è con le tematiche dell’antica tradizione contadina.

Anche La Cova di Gianni Ruffi inizia la sua storia dall’ambiente della campagna toscana, ma la saldatura concentrica e rigorosa delle trappole e la sagoma fine delle uova in ferro si spostano verso un contesto più industriale e antinaturalistico.

Una lettura del mondo che vediamo esaltarsi nelle opere in gomma di riciclo di Luca Matti; il suo Aereonautico, oscuro e sospeso tra le arcate del rinascimentale Chiostro di Levante, sembra svilupparsi dal cielo plumbeo di periferie sconfinate ed evocare gli incubi di certe sceneggiature B-movie.

Sceglie il gusto per un’oggettualità squisitamente tattile Anna Rose, che lavora con soffici capelli biondi, trattenuti da nastri di raso, dichiarata e sensibile metafora del femminile.

Eventi collaterali alla mostra:

giovedì 31 marzo, ore 17.00 (Corridoio Brunelleschi e Chiostro di Levante)
Vernissage: Gli uccelli invisibili, performance a partire da temi, registrazioni e testi poetici di Jorge Eielson, con Enzo Minarelli e Martha Canfield

Spazi Aperti

eventi di approfondimento performance, dibattiti e proiezioni video
a cura di Spela Zidar

giovedì 31 marzo 2016, ore 17.00 (saletta ex-presidenza)
Proiezione del video-documentario San Fratello 20’ di Fabrizio Ajello (2010)

venerdì 8 aprile, ore 17.00 (Sala Comparetti)
Arte e Antropologia, dibattito con Pietro Clemente

giovedì 14 aprile, ore 18.00 (Chiostro di Levante)
Mettiti nei miei panni, performance di Manuela Mancioppi

giovedì 21 aprile, ore 17.00
Toccami, giornata dedicata alla visita della mostra con la Sezione Provinciale Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. Letture di Serena Badini.

venerdì 29 aprile, ore 17.00 (Chiostro di Levante)
Finissage: Proteo mare, omaggio speciale a Jorge Eielson, quadri e parole in movimento con Emilio Giossi e Giovanna Galimberti Casarin, evento a cura del Centro Studi Jorge Eielson

La mostra è aperta dal lunedì al venerdì, ore 15.00-19.00 (la mattina su appuntamento). Ingresso libero.

Info : 055-2757812 – 380-1468814 – 347-1840689  mail: infouma@unifi.it

Partenariati e collaborazioni: Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci  / Centro Studi Jorge Eielson  / Zona B.

In ricordo di Emanuele Casamassima

casamassimaIn occasione del centenario della nascita di Emanuele Casamassima (14 marzo 1916), la Biblioteca Umanistica, con la collaborazione della Biblioteca Crocetti, organizza una mostra dal titolo:

Dalla biblioteca privata di Emanuele Casamassima (1916-1988):

spunti per un ricordo nel centenario della nascita

14 marzo – 22 aprile 2016

Biblioteca Umanistica – sede di Lettere, p.za Brunelleschi 4  (orario 9,00-19,00 dal lun. al ven.)
Biblioteca Crocetti, p.za Brunelleschi 4 (orario lun. merc. e ven. 9,00-14,30, mar. e giov. 9,00-19,00)

Casamassima, prima e oltre che noto studioso e professore di codicologia e paleografia nelle Università di Trieste e di Firenze, fu bibliotecario dal 1949 a Firenze e a Roma, quindi direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze che salvò dal disastro del 4 novembre 1966. Traendo spunto da documenti d’archivio di varie istituzioni e dai volumi della biblioteca privata, ora fondo librario della Biblioteca Crocetti, recentemente catalogato e trasferito nei depositi della Biblioteca Umanistica, la mostra bibliografica ne  ricorda la vicenda biografica, esplorando le sue varie passioni e esperienze di vita: quella del bibliotecario,  del paleografo, di appassionato studioso di storia dell’arte e amante della Grecia, oggetto di studio, meta di numerosi viaggi, luogo fisico e mitico di Casamassima.

All’inaugurazione, prevista per il 15 marzo (ore 16,00, Sala Comparetti), interverranno: Floriana Tagliabue (direttore della Biblioteca Umanistica), Chiaretta Silla (dirigente del Settore Biblioteca e documentazione. Archivio e protocollo del Consiglio regionale della Toscana), Mauro Guerrini (docente di Biblioteconomia dell’Università degli studi di Firenze), Luca Bellingeri (direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze), Tiziana Stagi (Biblioteca Umanistica).

Nell’ambito della mostra, lunedì 4 aprile alle 17 presso la Sala Comparetti il prof. Stefano Zamponi ricorderà “Emanuele Casamassima professore di codicologia e paleografia presso l’Università degli studi di Firenze”.

Curatori: Tiziana Stagi,  con la collaborazione di Alessandra Funelli e Maria Contini
Durata: 14 marzo – 22 aprile 2016
Sedi e orari : Biblioteca Umanistica, Lettere –  Piazza Brunelleschi 4, Firenze (orario 9,00-19,00 dal lun. al ven.) ; Biblioteca Crocetti, p.za Brunelleschi 4 (orario lun. merc. e ven. 9,00-14,30, mar. e giov. 9,00-19,00)
Contatti: Tiziana Stagi- tel: 055- 2756056 – email: tiziana.stagi@sba.unifi.it
Per ulteriori informazioni:
http://www.sba.unifi.it/Article662.html

Scienza e filosofia antica: un ciclo di conferenze

AristoteleIl Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze organizza un ciclo di

Conversazioni su scienza e filosofia antica

Questo il calendario degli incontri:

lunedì 14 marzo 2016, ore 15.00
sala B, secondo piano
piazza Brunelleschi 4, Firenze

Gabor Betegh (Christ’s College, Cambridge)

Cosmic and  human cognition in the Timaeus

 

venerdì 18 marzo 2016, ore 11.00
sala Comparetti
piazza Brunelleschi 4, Firenze

Tommaso Raiola (Università Orientale Napoli)

Medicina e vegetarianesimo in Plutarco: spunti di riflessione

 

mercoledì 6 aprile 2016, ore 11.00
sala Comparetti
piazza Brunelleschi 4, Firenze

Gabor Betegh (Christ’s College, Cambridge)

The motive force of fire and heat in Early Greek Philosophy and Medicine

 

giovedì 7 aprile 2016, ore 11.00
aula 1, piano terreno
via G. Capponi 9, Firenze

Maria Michela Sassi (Università di Pisa)

L’arte di accordare gli opposti: medicina, musica e filosofia nel discorso di Erissimaco (Plat. Symp. 185e-188e)

 

lunedì 18 aprile 2016, ore 15.00
sala B, secondo piano
piazza Brunelleschi 4, Firenze

Luciana Repici (Università di Torino)

Piante e uomini: natura, anima, utilità

 

mercoledì 27 aprile 2016, ore 15.00
sala B, secondo piano
piazza Brunelleschi 4, Firenze

Monica Ugaglia (Scuola Normale Superiore, Pisa)

Elogio della leggerezza. Vantaggi e limiti di una lettura “fisica” della fisica di Aristotele