La parola a Tullio De Mauro

De Mauro.jpgLa Biblioteca Umanistica daderisce alla giornata di commemorazione di Tullio De Mauro, indetta per il 31 marzo dal MIUR in collaborazione con Radio3 RAI:

La parola a Tullio De Mauro
Letture dai suoi libri

A cura di Mauro Guerrini e della Biblioteca Umanistica
Intervengono: Marino Biondi, Anna Dolfi, Mauro Guerrini, Maria Pia Marchese, Alberto Nocentini

Biblioteca Umanistica, 31 marzo ore 11.00
Atrio della Sala di Italianistica e Storia dello Spettacolo
1° piano, piazza Brunelleschi, 4 Firenze

Il 31 marzo 2017 Tullio De Mauro, professore emerito di Linguistica generale all’Università di Roma La Sapienza ed ex Ministro dell’Istruzione recentemente scomparso, avrebbe compiuto 85 anni.

Per iniziativa del MIUR e in collaborazione con Radio3 RAI, in quel giorno la sua figura sarà ricordata nelle scuole, nelle librerie e nelle biblioteche per rendere omaggio al suo prezioso lascito intellettuale.

La proposta è stata raccolta dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, dall’Associazione Forum del libro e dalla casa editrice Laterza che intendono ricordarlo promuovendo la conoscenza delle opere che De Mauro ha dedicato alle condizioni linguistiche e allo stato della cultura nel nostro Paese, ai temi della lettura e della scuola, e a tante altre questioni centrali per la comprensione della storia e della società italiane.

Anche la Biblioteca Umanistica aderisce all’iniziativa, attraverso testimonianze e letture di brani tratti dalle più significative opere di De Mauro, offerte da docenti che sono stati allievi del grande linguista o affezionati studiosi della sua opera.

 

 

Giornata di Studi Etiopici dedicata a Paolo Marrassini

studi etiopiciIl 24 marzo 2017,  alle ore 15:00, nella Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica (Piazza Brunelleschi, 4, Firenze), si terrà la seconda giornata di Studi etiopici dedicati a Paolo Marrassini,  già preside della Facoltà di Lettere dell’Università di Firenze dal 1998 al 2004, scomparso nel gennaio del 2013.

Vai al programma

 

 

Da Bach ai Beastie Boys: un webinar per ricercare la letteratura musicale con RILM

download (1)Cercate articoli sull’arpicordo o sulla chitarra elettrica? Dovete trovare gli ultimi studi sui libretti d’opera per completare la vostra tesi? Volete aggiornare il vostro profilo di educatore musicale o iniziare una ricerca su Il Flauto Magico di Mozart?

Il prossimo 22 Marzo alle ore 12 si terrà  una formazione online gratuita per la banca dati RILM Abstracts of Music Literature, la più ampia bibliografia internazionale dedicata alla musica che la Biblioteca Umanistica mette a disposizione dei propri utenti fra le banche dati dedicate alle arti.

Questo webinar, della durata massima di un’ora, è aperto a studenti, ricercatori, professori e bibliotecari e comprenderà anche un momento per le domande.

Per partecipare: cliccate per registrarvi e riceverete un’immediata conferma dall’indirizzo messenger@webex.com con le istruzioni su come unirvi alla sessione. Nel caso non riceveste risposta, verificate nella cartella dello spam o scrivete a training@ebsco.com.

Sarà necessario utilizzare un pc dotato di connessione internet, altoparlanti e/o microfono. Si consiglia di collegarsi 15 minuti prima per effettuare una corretta connessione audio.   Tutte le sessioni si tengono all’orario di Roma (GMT +1:00).

 

Un convegno internazionale sul paesaggio all’Umanistica

Lorenzetti_buon_governoDal 14 al 17 marzo presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica dell’Ateneo fiorentino (piazza Brunelleschi 4), si terrà la prima edizione del convegno internazionale

Il paesaggio: paradigma dialogico tra umanesimo e scienze

Il paesaggio nella letteratura, nelle arti, nella psicologia e nella pedagogia, nella geografia e negli studi di genere e queer. Sono i temi che affronteranno oltre 50 accademici provenienti da varie università italiane e straniere, nel convegno organizzato dal Centro Studi Jorge Eielson e dalla cattedra di Letterature ispanoamericane dell’Università di Firenze, in collaborazione con la Fondazione il Fiore di Firenze e l’Aiapp Tum (l’Associazione italiana di architettura del paesaggio di Toscana Umbria e Marche), in occasione della “Giornata nazionale del paesaggio”, che debutta quest’anno per volontà del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact).

PROGRAMMA

MARTEDÌ 14 MARZO

ore 9:00 Registrazione
ore 9:30 Apertura dei lavori e saluti delel Autorità
Prof. Nicholas Brownlees Direttore Dipartimento LILSI
Dott. Floriana Tagliabue Direttrice Biblioteca Umanistica
Prof. Martha Canfield Presidente Centro Studi J. Eielson
ore 10:00 Dott. Tiziano Bonanni Direttore della scuola d’arte ROS- SOTIZIANO OASI
Presentazione della mostra di pittura di Renato Moretti: Pae- saggi toscani e personaggi
ore 10:30 Conferenza inaugurale
Mario Domenichelli (Università degli Studi di Firenze) – Rappresentazioni del sublime nella letteratura europea dall’Ottocento al postmoderno

ore 11:30-13:00 Sessione 1: Presiede Martha Canfield
Flavio Angelo Fiorani (Università di Modena e Reggio Emilia) – Un’illusione ottica: il gigantismo patagonico tra altrove utopico e mito geografico
Giuseppe Gatti Riccardi (Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma) – El paisaje como espejo social. Interiores y exteriores urbanos como herramienta para la definición de una cartografía de la pertenencia en Martín Rivas, de Alberto Blest Gana.
Margara Russotto (University of Massachusetts – Amherst USA) – Ima- ginario y ensoñación del paisaje caribeño. Un acercamiento interdisciplinario
Fabiano Dalla Bona (Universidade Federal do Rio de Janeiro – UFRJ) – È sublime il paesaggio siciliano? Una lettura schilleriana sul paesaggio ne Il Gattopardo
Giulia De Sarlo (Universidad de Sevilla) – Una Arcadia muy mexicana: espacios y paisajes en Los sirgueros de la Virgen de Francisco Bramón
Colloquio con il pubblico

Pomeriggio
ore 15:00-16:15 Sessione 2: Presiede Antonella Ciabatti
Michela Craveri (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) – Paesaggio, radici e terra nella poesia maya contemporanea
Antonella Cancellier (Università degli Studi di Padova)
La relazione del primo viaggio intorno al mondo di Antonio Pigafetta
(1525)
Giovanna Fiordaliso (Università degli Studi della Tuscia)
Le contraddizioni del paesaggio: urbano vs. naturale, umano vs. animalesco nella tetralogia El mar di P. Baroja
Marisa Martínez Pérsico (Università Guglielmo Marconi–Università di Macerata–CONICET)
El paisaje lingüístico (linguistic landscape) como resorte del enigma de- tectivesco en tres cuentos de Jorge Luis Borges
Tina Maraucci (Università degli Studi di Firenze)
Mare, vecchie residenze e chiari di luna: il Bosforo di Ahmet Hamdi
Tanpınar tra soggettività e memoria collettiva
Alessandro Marini (Università di Olomouc – Repubblica Ceca)
Il paesaggio sognato della città nutrice. Parma, Stendhal e Prima dellarivoluzione

ore 16:30-17:00 PAUSA CAFFÈ

ore 17.30-19:00 Presentazione Associazione AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio) – Introduce
Martha Canfield
Temi di architettura del paesaggio. Il contributo di AIAPP alla cul- tura del progetto
Presentazione dell’Associazione AIAPP TUM a cura del Vice-Presidente
Dott. Marco Pacini
Presentazione della rivista «Architettura del Paesaggio», a cura della Di- rettrice Anna Lambertini (AIAPP TUM – Università degli Studi di Firenze)
Colloquio con il pubblico

MERCOLEDÌ 15 MARZO

ore 9:30 CONFERENZA
Fabio Caporali (Università degli Studi della Tuscia) Paesaggio e Lavoro
ore 10:30-12:20 Sessione 3: Presiede Carmelo Andrea Spadola
Tiziana Chiappelli (Università degli Studi di Firenze)
Pedagogia del paesaggio interculturale. Percorsi partecipativi di costruzione sociale eco-etica in ottica di genere
Maria Rita Mancaniello (Università degli Studi di Firenze)
Il paesaggio adolescenziale nelle trasformazioni sociali in atto: nuovi orizzonti di senso per un nuovo appaesamento
Alberto Spadoni (Architetto)
Il paesaggio della città informale
Jan Frantisek Pavlicek (Università Palacky a Olomouc – Repubblica Ceca)
Scultura strutturale fra lingua e paesaggio
Edoardo Ercolani (Architetto)
Archetipi della tradizione del paesaggio in area mediterranea nell’universo poetico di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Daniela Cinti (Università degli Studi di Firenze)
Paesaggi comuni e spazi individuali: i territori agro-urbani della diffusione insediativa spontanea
Colloquio con il pubblico

Pomeriggio
ore 14:45-16:25 Sessione 4: Presiede Emanuela Jossa
Raffaella Bertazzoli (Università di Verona) Per una nuova estetica della natura
Francesca Valentini (Università di Trieste)
L’Avana dei solares e delle casas particulares: lo spazio urbano della rivoluzione nelle pagine del “Periodo Especial”
Jacopo Caucci Von Saucken (Università degli Studi di Firenze)
La letteratura odeporica: testi e scrittori dei pellegrini italiani del cammino di Santiago
Diego Salvadori (Università degli Studi di Firenze)
Quell’acqua pensante «semplicemente è». Solaris di Stanisław Lem
Karín G. Chirinos Bravo (Università degli Studi di Catania – Università di Roma Tor Vergata)
Paisajes liminales y communitas del duelo en la obra Justicia Negada
Ivano Capocciama (Alma Mater di Bologna – Università dell’Aquila)
Il paesaggio umano: malattia, isolamento e frustrazione in Henrik Ibsen e August Strindberg
Colloquio con il pubblico

ore 16:30-17:00 PAUSA CAFFÈ

ore 17:00-19:00 Sessione 5: Presiede Giuseppina Caramella Omaggio a Alberto Caramella “Immagine nel cuore sigillata”
Presentazione degli Atti del Convegno La poetica di Alberto Caramella Marco Marchi (Università degli Studi di Firenze)
Un libro per Alberto
Martha Canfield (Università degli Studi di Firenze)
«Mentre la notte si rischiara…»: la poesia di Alberto Caramella tra piante, pietre e parole
Proiezione del film Poetry in Motion. Interviene il regista Marco Bertozzi
ore 20:30 Cena sociale

GIOVEDÌ 16 MARZO

ore 9:30 CONFERENZA
Giulio Iacoli (Università di Parma)
Paesaggi orientati: problemi metodologici per i paesaggi della letteratura queer

ore 10:30 – 12:40 Sessione 6: Presiede Antonella Cancellier Carmelo Andrea Spadola (Università di Macerata)
Ecofemminismo o ecomaschilismo? Per un’ecopoetica dell’uguaglianza
Amalia Barchiesi (Università di Macerata) Los jardines de Borges
Esther Ferrer-Montoliu (Université Jean Moulin Lyon 3)
El mar como paisaje: valores estéticos y representación pictórica
Daniela Fumis (Universidad Nacional de Mar del Plata)
La infancia como paisaje imaginario. El Proyecto “Niño Larva” de Agustín Fernández Mallo y Gabriel Lacomba
Andrea Bernardelli (Università degli Studi di Perugia)
Paesaggi seriali. L’uso narrativo delle locations nella serialità televisiva
Emanuela Jossa (Università della Calabria)
Il paesaggio dell’incertezza: una lettura di La tardecita di Juan José Saer

Pomeriggio
ore 14:45 – 17:05 Sessione 7: Presiede Amalia Barchiesi
Ernestina Pellegrini (Università degli Studi di Firenze) Microcosmi e fondali di Claudio Magris
Salvatore Renna (Alma Mater di Bologna – Università dell’Aquila)
“La dileguata presenza di un dio”. Il paesaggio mitico di Cesare Pavese
Simona Previti (Università di Siena)
Il cinema di Michelangelo Antonioni. Oltre il frammento, l’infinito. Isole, deserti e spazi lisci
Cecilia Spaziani (Università La Sapienza di Roma)
Da Casarsa a Roma. Pier Paolo Pasolini e i paesaggi della scrittura
Matteo Moca (Université Paris Ouest Nanterre La Défense)
Il paesaggio come componente fondamentale del romanzo surrealista. I casi di André Breton e Tommaso Landolfi
Valentina Fiume (Università degli Studi di Firenze)
«Io spero che nei campi astrali/ le begonie non affoghino di pioggia come accade qui»: il paesaggio nell’opera di Helle Busacca
Francesca Favaro (Università di Padova)
Una letteratura nata dal paesaggio: in terra veneta, poesia e prosa de- scrittive della terra veneta, intorno al magistero di Cesarotti
Colloquio con il pubblico
ore 17:05-17:30 PAUSA CAFFÈ
ore 17:30-19:00 Tavola Rotonda “Forme e variazioni del paesaggio”
Intervengono:
Margherita Azzari, Amalia Barchiesi, Rosalba Campra, Antonella Cancellier, Martha Canfield, Fabio Caporali, Mario Domenichelli,
Giulio Iacoli, Maria Rita Mancaniello, Lucilla Saccà

VENERDÌ 17 MARZO

ore 9:00-13:00 Sessione 8: Presiede Arianna Fiore
Laura Cassi (Università degli Studi di Firenze) Paesaggio e nomi di luogo. Esempi dalla Toscana
Margherita Azzari (Università degli Studi di Firenze)
Il paesaggio futurista. Cartografia a volo d’uccello, aeropittura, remote sensing e rappresentazione dinamica del paesaggio
Paola Zamperlin (Università degli Studi di Firenze)
Rilevamento delle Dinamiche di Sviluppo del Paesaggio Italiano. Analisi Geostorica degli Indicatori di Monitoraggio e di Valutazione nello Studio dei Rischi Paesaggistici
Fulvio Landi (Università degli Studi di Firenze)
Identità del Paesaggio. Un approccio geostorico integrato per l’analisi dei paesaggi culturali
Lucilla Saccà (Università degli Studi di Firenze) Il paesaggio nell’arte contemporanea
Tiziano Bonanni (Direttore della Scuola d’Arte ROSSOTIZIANO OASI) Il ruolo della pittura fra estetica, concettualità e provocazione
Colloquio con il pubblico e chiusura dei lavori

Mostra pittorica di Renato Moretti:
“Paesaggi toscani e personaggi”

Ente promotore
Centro Studi Jorge Eielson di Firenze – Cattedra di Lingue e Letterature Ispanoamericane Università di Firenze
Sponsor Ufficiale
Fondazione Il Fiore di Firenze
Ente Aderente
AIAPP TUM

La storia di Siddhartha: arte contemporanea all’Umanistica

Inaugura il 10 marzo presso Chiostro in Azione, realtà espositiva della Biblioteca Umanistica con sede nel Chiostro di Levante e nel Corridoio Brunelleschi, La storia di Siddhartha. Un progetto a cura di Eloisa Guarracino, nato in collaborazione con Roberta Cesani e Claudio Madella nella città di Kathmandu e in tutta la sua valle.

Da allora, trenta grafici e illustratori hanno donato il proprio contributo, illustrando in cartolina un episodio saliente della storia di Siddhartha, così come è narrata nel celebre romanzo di Hermann Hesse.

Il progetto è stato sostenuto dagli stessi nipoti dello scrittore, in modo speciale e in prima linea, dalla signora Eva Hesse, grazie al dono del suo prezioso acquarello.

A seguito degli altrettanto gravi terremoti accaduti in centro Italia, fra l’agosto e l’ottobre del 2016, il progetto non ha potuto poi non ampliare il proprio raggio di attenzione, esprimendo una solidarietà ideale e concreta a questi luoghi, sotto il segno di un’azione congiunta che ha voluto unire paesi lontanissimi, per geografia, culture e tradizioni, ma vicini nella stessa tragedia.

È stata realizzata una tiratura limitata di 200 cofanetti, con le riproduzioni delle 31 cartoline realizzate dai 31 artisti coinvolti per i 31 passi scelti dal romanzo di Hesse, tali da rappresentare un racconto visivo ritmato da diversi stili, guidati tuttavia dalla medesima trama: la storia di Siddhartha, per immagini.

Per l’occasione dell’apertura fiorentina, Eva Hesse sarà presente in mostra e leggerà alcuni passaggi dal romanzo Siddhartha. Sarà inoltre visibile il film documentario Mein Groβvater Hermann Hesse, che racconta il rapporto tra la nipote e il celebre scrittore.

Inaugurazione: venerdì 10 marzo, ore 17:30

Letture di passi scelti da Siddhartha a cura di Eva Hesse: venerdì 10 marzo, ore 18:00 (Sala Comparetti).

Orari di apertura della mostra: su appuntamento, chiamare 380-1468814 – 347-1840689

Ingresso libero

Depliant

Locandina

Nuovi fascicoli di rivista arrivati in biblioteca

Sono arrivati in biblioteca i nuovi numeri di:

“Rivista di filosofia neo-scolastica”, 2016, n. 4: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Lettere della Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi, 4), collocazione RIV IT 110 (Sala di Filosofia).

“Rivista di scienze dell’educazione”, 2016, n.3: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Scienze della formazione della Biblioteca Umanistica (Via Laura, 48 ), collocazione MG6 100 00130 – Mezzanino.

“Rivista di Psicoanalisi”, 2016, n. 4: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Psicologia della Biblioteca Umanistica (Via San Salvi, 12), collocazione M2RIV. IT 25.

“Psicoterapia e scienze umane”, 2016, n. 4: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Psicologia della Biblioteca Umanistica (Via San Salvi, 12), collocazione M2RIV IT30.

I tesori dell’Umanistica

tesori_umaInaugura oggi, 6 marzo, presso la Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi, 4), la mostra:

I tesori dell’Umanistica

6 marzo – 7 aprile

Esposizione satellite di Tesori inesplorati. Le Biblioteche dell’Università di Firenze in mostra (Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, 15 febbraio – 23 giugno 2017)

L’esposizione integra la selezione di testi presentati dalla Biblioteca Umanistica all’interno dell’evento principale Tesori inesplorati. Le Biblioteche dell’Università di Firenze in mostra (Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana15 febbraio-23 giugno 2017), offrendo la possibilità ai visitatori di ammirare dal vivo gli originali presenti  nella versione virtuale della mostra.

Recuperando i percorsi di studio della mostra digitale (Firenze, il Mediterraneo e l’Oriente; Il mare, la terra, il cielo; La corte e la città; Grandi autori della letteratura italiana; Il fascino dell’antico; Novecento letterario), le teche propongono un suggestivo rinvio dalla copia fisica a quella elettronica, e mostrano anche, in alcuni casi, parti dei volumi non riprodotte ma ugualmente degne di attenzione.

Una campionatura particolarmente significativa dei ricchi giacimenti documentari della biblioteca, che concorre, con i pregiati esemplari esposti nella mostra principale, a rappresentare in modo efficace le linee di sviluppo degli studi dell’area umanistica dell’ateneo fiorentino e a documentare il proficuo rapporto con la storia, la cultura e le istituzioni della città nel corso del tempo.

Orari: 
dal lunedì al venerdi, 8,30 – 19,00

Ingresso libero

locandina-tesori