Edizione digitale delle lettere di Vespasiano da Bisticci

vlib07Edizione digitale delle Lettere di Vespasiano da Bisticci, copista fiorentino vissuto nell’arco del XV secolo, realizzata a cura di  Francesca Tomasi, ricercatrice presso il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Università di Bologna.

Le lettere, inviate e ricevute e fino ad oggi rintracciate, sono navigabili attraverso un sistema di faccette tematiche (corrispondente, data, luogo, segnatura). L’edizione è accompagnata da strumenti filologici di orientamento e guida (indice delle parole sotto forma di authoritiestavola sinotticanota filologica, descrizione dei testimoni). Le lettere sono accompagnate da informazioni contestuali (la raccolta delle lettere, i corrispondenti, i manoscritti realizzati dalla scuola, i copisti di Vespasiano, le biblioteche prodotte) necessarie ad inserire i documenti in una prospettiva metatestuale in evoluzione e aggiornamento costante, anche in futura dimensione collaborativa.

Annunci

Rifugiati e richiedenti asilo: un convegno al Dipartimento di Scienze della formazione e Psicologia

rifugiatiVenerdì 15 dicembre, presso l’Aula 10 SCIFOPSI (via Laura, 48 – Firenze), si terrà il convegno
Rifugiati e richiedenti asilo: riconoscimento delle competenze per un’inclusione attiva

 

Il convegno, a partire da ricerche di livello nazionale e internazionale, e dall’esperienza maturata da ANCI nella gestione del sistema SPRAR, intende approfondire in particolare il tema della validazione e della certificazione delle competenze, e quello della formazione, sia in relazione agli immigrati, sia in relazione agli operatori che svolgono la funzione di loro accoglienza. La validazione, la certificazione e la stessa formazione, devono essere considerate come autentiche “infrastrutture” per l’inclusione sociale. Oggi che il nostro Paese si sta allineando, su questi temi (sia sotto il profilo normativo che sotto il profilo istituzionale), con le migliori pratiche internazionali appare utile riflettere su questi temi. Il Convegno propone una prospettiva di lettura integrata di riconoscimento e sviluppo delle competenze dei rifugiati e dei professionisti che operano all’interno del sistema di accoglienza. In una logica di inclusione capace di generare sviluppo valorizzando la globalità del capitale umano che il sistema esprime.

– Locandina Convegno (PDF)

– Pieghevole Convegno (PDF)

L’iscrizione è gratuita e obbligatoria al link: https://goo.gl/ZLxdnd

Due giornate di studio sulla storia del disagio mentale in Toscana

follia_2Mercoledì 13 – giovedì 14 dicembre 2017,  ore 10.00-17.15, presso l’ Archivio di Stato di Firenze (Auditorium, viale Giovine Italia, 6) si terrà il convegno:

Alienati, internati, tardivi e nervosi. Giornate di studio sulle fonti archivistiche toscane per la storia del disagio mentale dall’Unità d’Italia ad oggi

L’iniziativa, promossa dall’Archivio di Stato di Firenze con la Sovrintendenza Archivistica e Bibliografia  per la Toscana, la Direzione Generale Archivi e il Dipartimento SAGAS  dell’Università di Firenze, illustra l’importanza dei fondi sul disagio mentale acquisiti dall’ASFi,  gli interventi di tutela della SAB Toscana e la collaborazione con la DGA del MIBACT per progetti cui ha contribuito anche il SAGAS, nonché nuove prospettive di ricerca storica che vanno oltre uno scenario esclusivamente manicomiale.

Vai al programma