Due mostre su Boccaccio all’Umanistica

Decameron secondo Guévørk Aivazian

Mostra d’arte alla Biblioteca Umanistica

Corridoio Brunelleschi
Piazza Brunelleschi, 4 – Firenze

13 – 20 dicembre 2019
Orari: tutti i giorni ore 14:00 – 18:00

Ingresso libero

Inaugurazione giovedì 12 dicembre ore 17.00

 

L’esposizione presenta i disegni preparatori della monumentale installazione con la quale il giovane artista russo Guévørk Aivazian ha vinto la seconda edizione del Premio Anna Morettini, dedicata al Decameron di Giovanni Boccaccio.

Costituita nel 2016, l’Associazione culturale Anna Morettini promuove l’arte contemporanea attraverso mostre, sponsorizzazioni e un premio dedicato agli artisti sotto i 45 anni, annualmente assegnato da una prestigiosa giuria di personalità del mondo dell’arte e della cultura ad artisti la cui opera testimoni di una vera ricerca e di uno sguardo su Firenze, sul Rinascimento fiorentino e sulle principali questioni dell’arte contemporanea.

Guévørk Aivazian, nato nel 1989 in Azerbaidjan, SSR (USSR – attuale Repubblica di Azerbaidjan), è un artista francese di origini armene. La sua ricerca si caratterizza per un approccio multidisciplinare, in cui dialogano arte, letteratura, sociologia, geografia e storia. Vive e lavora a Parigi.

In occasione dell’evento, la Biblioteca Umanistica riallestirà nei suoi locali la mostra Libri e lettori di Boccaccio nelle collezioni della Biblioteca, organizzata nel 2013 per celebrare il settecentenario della nascita di Giovanni Boccaccio.

La mostra bibliografica rimarrà aperta dal 13 dicembre 2019 al 31 gennaio 2020, dal lunedì al venerdì con orario 8:30 – 19:00, e il sabato dalle 8:30 alle 13:30. Dal 7 gennaio l’orario di apertura sarà prolungato dal lunedì al venerdì fino alle 23.00, il sabato fino alle 19.00.

 

Comunicato stampa

Locandina

Nuove banche dati acquisite dalla Biblioteca Umanistica

La Biblioteca Umanistica ha recentemente acquisito quattro nuove banche dati:

  • Oxford Classical Dictionary online: opera di riferimento per gli studi di antichistica, focalizzata sulla cultura mediterranea tra il secondo millennio a.C. e la metà del primo millennio d.C.
  • Linguistic Bibliography Online (Brill): banca dati bibliografica per la linguistica, che copre tutte le lingue del mondo, con particolare attenzione a pubblicazioni su lingue in via di estinzione e meno studiate.
  • Supplementum Epigraphicum Graecum – SEG (Brill): collezione full text che raccoglie i più recenti ritrovamenti di epigrafia greca e la ripubblicazione -con nuove analisi- di documenti già noti.
  • Mirabile web: archivio digitale per lo studio e la ricerca sulla cultura medievale, che dà accesso a database latini, italiani agiografici e francesi, oltre al full text di riviste e miscellanee specialistiche selezionate.

Le risorse sono accessibili dalla rete d’Ateneo attraverso la lista banche dati di OneSearch o direttamente dall’interfaccia nativa.