I disturbi dell’apprendimento: un convegno all’UNIFI

images (1)Nuovi strumenti per affrontare i disturbi del neurosviluppo nei bambini, nei ragazzi e nelle persone che si affacciano  all’età adulta e al mondo dell’Università. Sono proposti da un gruppo di spin off universitari italiani e verranno presentati venerdì 10 novembre in occasione del convegno

“Disturbi specifici dell’apprendimento, della comunicazione, dello spettro dell’autismo, da attenzione/iperattività a Scuola e all’Università”

Aula Magna dell’Università di Firenze (piazza San Marco, 4 – ore 14.45)

L’iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Scienze della formazione e psicologia (Scifopsi) dell’Ateneo fiorentino e da Lucia Bigozzi, coordinatrice scientifica del progetto Promopsi, che ha concluso il percorso di preincubazione, e del Laboratorio sul metodo di studio della Scuola di Psicologia.

“Oltre alla diagnosi e agli interventi durante l’infanzia – spiega Lucia Bigozzi, docente di Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione – anche il giovane che si affaccia all’età adulta ed, eventualmente agli studi universitari, ha bisogno di servizi e strumenti pensati per affrontare le difficoltà legata a una nuova fase della vita. Gli spin-off universitari basati sulla ricerca psicologica – prosegue la docente – mettono a disposizione dei bambini, giovani e famiglie, così come degli operatori e delle istituzioni formative, i risultati della sinergia tra indagine scientifica e intervento, offrendo strumenti e formazione per migliorare la diagnosi e il trattamento dei disturbi del neurosviluppo, ma anche il supporto agli alunni e studenti che, pur non avendo specifici disturbi, hanno difficoltà nello studio”.

Il convegno sarà aperto dai saluti del prorettore al trasferimento tecnologico Andrea Arnone e del direttore del dipartimento Scifopsi Ersilia Menesini e sarà coordinato da Giuliana Pinto. Durante l’incontro, oltre all’esperienza fiorentina, saranno raccontate quelle degli altri spin-off accademici italiani con la medesima missione: il Laboratorio per i disturbi dell’Apprendimento – LAbDA, dell’Università di Padova, IDEE – Intervento sui disturbi dellEtà Evolutiva, dell’Università di Genova e LUDIS, dell’Università di Torino.

Vai al programma completo

Annunci

Libraries Make Their Cities: Marcellus Turner all’Umanistica

Seattle-Public-Library-designrulz-3Martedì 10 ottobre 2017, dalle ore 11.00 alle 13.00, presso la Biblioteca Umanistica (sala Comparetti, piazza Brunelleschi 4 – Firenze), Marcellus Turner (Direttore esecutivo e Chief librarian della Seattle Public Library) terrà una lezione dal titolo:

Libraries Make Their Cities:

The Impact of The Seattle Public Library on the City of Seattle

La lezione di Marcellus Turner sarà introdotta da Mauro Guerrini (Università di Firenze)
L’incontro è organizzato in collaborazione con l’Ambasciata USA di Roma.
La lezione sarà in inglese con un servizio di traduzione simultanea.
Locandina

Un convegno su Wittgenstein all’Umanistica

Wittgenstein, LudwigDal 28 al 29 settembre 2017, presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica (Piazza Brunelleschi 4), si terrà il Convegno:
Immediatezza ed esperienza
tra Wittgenstein e il pragmatismo

 

Si tratta del terzo appuntamento organizzato da un gruppo di ricerca su Wittgenstein e il pragmatismo nato tre anni fa grazie alla collaborazione tra gli atenei di Roma Tre (dipartimento di Filosofia, comunicazione e spettacolo) e Venezia Ca’ Foscari (dipartimento di Filosofia e beni culturali) e l’associazione culturale Pragma.
Il convegno mette utilmente in comunicazione il gruppo con l’unità di ricerca sull’ontologia del qualitativo, QuaOntoTech – Qualitative Ontology Technology, recentemente costituitasi presso il dipartimento di Lettere e Filosofia di Firenze con l’obiettivo di indagare da diversi punti di vista la dimensione qualitativa dell’esperienza.

programma

La partecipazione è libera e non richiede registrazione.

Per informazioni: anna.boncompagni@gmail.com

Nuove professionalità per il futuro: un workshop

logo-2000x450Sabato 16 Settembre 2017, presso il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia (Aula 4, Via Laura, 48 Firenze) si terrà il workshop

Nuove professionalità per il futuro:  inclusione, autonomia, comunicazione a scuola e nei servizi educativi

Il Seminario vuole riflettere sulla figura del  “Tecnico del sostegno all’autonomia personale, alla comunicazione e all’inclusione sociale a favore di soggetti con disabilità”. L’obiettivo è quello di presentare ai partecipanti metodi e pratiche pedagogiche per sostenere l’autonomia personale, la comunicazione e l’inclusione sociale nella scuola e nei servizi educativi.
Saranno consegnate le Attestazioni finali alle diplomate del corso “Tecnico del sostegno all’autonomia personale, alla comunicazione e all’inclusione sociale a favore di soggetti con disabilità”, riconosciuto dalla Regione Toscana ai sensi dell’art. 17 comma 1 lett. B della L.R. 32/2002 con AD nr. 4016 del 28/10/2014, realizzato dall’Agenzia Formativa FISM Regionale Toscana “Codice Accreditamento nr. FI0122”, con il cofinanziamento dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e con la collaborazione del Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’università di Firenze, della Fondazione Scuole Libere, della Cooperativa San Tommaso D’Aquino, della Fondazione Opera Diocesana Assistenza ODA, della Cooperativa Sociale Giovanni Paolo II e della Cooperativa Sociale Centro Servizi.

programma

Le forme del comico: congresso ADI a Firenze

t_20170901111927868Dal 6 al 9 settembre prossimi si terrà a Firenze il XXI congresso organizzato dall’Associazione degli Italianisti, che quest’anno sarà dedicato a Le forme del comico.

La prima giornata del Convegno si svolgerà nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio. Le sedute seguenti si articoleranno tra l’Aula Magna del Rettorato (Piazza San Marco 4), il plesso didattico universitario di Via Capponi 9, l’Istituto degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata), il plesso didattico universitario di Via Laura 48 e l’Auditorium di S. Apollonia.

programma

programma delle sessioni parallele

L’iniziativa, che ha avuto il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze, è stata organizzata dal Dipartimento di Lettere e Filosofia, dal Centro di Studi “Aldo Palazzeschi” e dall’Associazione degli Italianisti (Adi),  con la collaborazione della Fondazione “Vittorio e Piero Alinari”.

Cinema muto italiano

mutoIl Portale del Cinema Muto Italiano è un progetto realizzato dalla CSC – Cineteca Nazionale, con il contributo della Direzione Generale Cinema – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT).

Offre accesso a un catalogo dei film muti italiani, corredati da schede descrittive e, quando disponibile, dal link al video. Oltre ai documenti di prima mano, sono presenti contributi critici e bio-bibliografici, nonché una sezione dedicata alle riviste e alle monografie d’epoca su questa forma d’arte.