Vite ai margini: tavola rotonda

In occasione della mostra I fiori del male. Donne in manicomio nel regime fascista martedì 30 ottobre alle 16:00, presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica, Piazza Brunelleschi 4, Firenze, si terrà la tavola rotonda dal titolo:

Vite ai margini: dal passato al presente attraverso la Mostra I Fiori del Male.

Intervengono:

Dott.ssa Gemma Brandi, psichiatra e psicanalista
Prof. Pietro Clemente, docente di antropologia culturale
Dott.ssa Adriana Favilla, psicologa
Prof.ssa Patrizia Guarnieri, storica
Dott.ssa Mariella Orsi, sociologa
Michele Passione, avvocato del Foro di Firenze

coordina Monica Pacini, storica

Annunci

All’Umanistica una mostra sulle donne in manicomio in epoca fascista

Fiori del male

I fiori del male

Donne in manicomio nel regime fascista. Mostra all’Umanistica.

Mostra foto-documentaria a cura di Annacarla Valeriano e Costantino Di Sante

 

Biblioteca Umanistica – Corridoio Brunelleschi 
Piazza Brunelleschi 4, Firenze

17 – 31 ottobre 2018

dal lunedì al venerdì
ore 10-12 e 16.30-18.30
Ingresso libero

Inaugurazione mercoledì 17 ottobre 2018, ore 17.00 (Sala Comparetti)

 

La mostra ritrae tante donne che durante l’epoca fascista furono rinchiuse in manicomio, anche a causa dell’ampliamento del concetto di devianza tipico del Ventennio. Tra le maglie delle istituzioni totali rimasero imbrigliate anche quelle donne che non seppero esprimere personalità adattate agli stereotipi culturali del regime o non assolsero completamente ai nuovi doveri imposti dalla “Rivoluzione Fascista”.

Sono figlie, madri, mogli, spose, amanti vissute durante gli anni del regime fascista. Ai volti delle ricoverate sono affiancati diari, lettere, relazioni mediche che raccontano la femminilità a partire dalla descrizione di corpi inceppati e restituiscono l’insieme di pregiudizi che hanno alimentato storicamente la devianza femminile.

La mostra è stata realizzata dalla Fondazione Università degli Studi di Teramo in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Teramo e l’Archivio  di Stato di Teramo, da cui sono tratti in larga parte i materiali documentari al centro del percorso espositivo. Ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e Attività Culturali, della Regione Abruzzo.

Questa edizione dell’esposizione, ultima di una serie che l’ha vista presente in molte città d’Italia, è promossa e realizzata da Libere Tutte, Arci, Cgil Firenze e Metropoli, in collaborazione con il Comune di Firenze e la Biblioteca Umanistica dell’Università degli Studi di Firenze.

L’evento è inserito all’interno del Festival dei diritti organizzato dal Comune di Firenze.

Maggiori informazioni

 

 

Locandina

Enzo Bonaventura: un convegno a 70 anni dalla morte

Professore di psicologia della Facoltà di Lettere di Firenze e della Hebrew University a Gerusalemme, espulso dall’Ateneo fiorentino a causa delle “leggi razziali”, Enzo Bonaventura (1891- 1948) viene ricordato in un convegno curato da Patrizia Guarnieri e David Meghnagi:

70 anni dalla morte di
Enzo Bonaventura(1891- 1948)

13 aprile 2018 ore 9.30
Aula Magna Dipartimento SAGAS
Palazzo Marucelli Fenzi | Via S. Gallo, 10 – Firenze

La commemorazione avviene in occasione dell’ottantesimo anniversario delle leggi razziali.

Vai al programma

Due giornate di studio sulla storia del disagio mentale in Toscana

follia_2Mercoledì 13 – giovedì 14 dicembre 2017,  ore 10.00-17.15, presso l’ Archivio di Stato di Firenze (Auditorium, viale Giovine Italia, 6) si terrà il convegno:

Alienati, internati, tardivi e nervosi. Giornate di studio sulle fonti archivistiche toscane per la storia del disagio mentale dall’Unità d’Italia ad oggi

L’iniziativa, promossa dall’Archivio di Stato di Firenze con la Sovrintendenza Archivistica e Bibliografia  per la Toscana, la Direzione Generale Archivi e il Dipartimento SAGAS  dell’Università di Firenze, illustra l’importanza dei fondi sul disagio mentale acquisiti dall’ASFi,  gli interventi di tutela della SAB Toscana e la collaborazione con la DGA del MIBACT per progetti cui ha contribuito anche il SAGAS, nonché nuove prospettive di ricerca storica che vanno oltre uno scenario esclusivamente manicomiale.

Vai al programma

I disturbi dell’apprendimento: un convegno all’UNIFI

images (1)Nuovi strumenti per affrontare i disturbi del neurosviluppo nei bambini, nei ragazzi e nelle persone che si affacciano  all’età adulta e al mondo dell’Università. Sono proposti da un gruppo di spin off universitari italiani e verranno presentati venerdì 10 novembre in occasione del convegno

“Disturbi specifici dell’apprendimento, della comunicazione, dello spettro dell’autismo, da attenzione/iperattività a Scuola e all’Università”

Aula Magna dell’Università di Firenze (piazza San Marco, 4 – ore 14.45)

L’iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Scienze della formazione e psicologia (Scifopsi) dell’Ateneo fiorentino e da Lucia Bigozzi, coordinatrice scientifica del progetto Promopsi, che ha concluso il percorso di preincubazione, e del Laboratorio sul metodo di studio della Scuola di Psicologia.

“Oltre alla diagnosi e agli interventi durante l’infanzia – spiega Lucia Bigozzi, docente di Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione – anche il giovane che si affaccia all’età adulta ed, eventualmente agli studi universitari, ha bisogno di servizi e strumenti pensati per affrontare le difficoltà legata a una nuova fase della vita. Gli spin-off universitari basati sulla ricerca psicologica – prosegue la docente – mettono a disposizione dei bambini, giovani e famiglie, così come degli operatori e delle istituzioni formative, i risultati della sinergia tra indagine scientifica e intervento, offrendo strumenti e formazione per migliorare la diagnosi e il trattamento dei disturbi del neurosviluppo, ma anche il supporto agli alunni e studenti che, pur non avendo specifici disturbi, hanno difficoltà nello studio”.

Il convegno sarà aperto dai saluti del prorettore al trasferimento tecnologico Andrea Arnone e del direttore del dipartimento Scifopsi Ersilia Menesini e sarà coordinato da Giuliana Pinto. Durante l’incontro, oltre all’esperienza fiorentina, saranno raccontate quelle degli altri spin-off accademici italiani con la medesima missione: il Laboratorio per i disturbi dell’Apprendimento – LAbDA, dell’Università di Padova, IDEE – Intervento sui disturbi dellEtà Evolutiva, dell’Università di Genova e LUDIS, dell’Università di Torino.

Vai al programma completo

Nuovi fascicoli di rivista arrivati in biblioteca

Sono arrivati in biblioteca i nuovi numeri di:

“Rivista di filosofia neo-scolastica”, 2016, n. 4: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Lettere della Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi, 4), collocazione RIV IT 110 (Sala di Filosofia).

“Rivista di scienze dell’educazione”, 2016, n.3: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Scienze della formazione della Biblioteca Umanistica (Via Laura, 48 ), collocazione MG6 100 00130 – Mezzanino.

“Rivista di Psicoanalisi”, 2016, n. 4: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Psicologia della Biblioteca Umanistica (Via San Salvi, 12), collocazione M2RIV. IT 25.

“Psicoterapia e scienze umane”, 2016, n. 4: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Psicologia della Biblioteca Umanistica (Via San Salvi, 12), collocazione M2RIV IT30.

Nuovi fascicoli di rivista in biblioteca

Sono arrivati in biblioteca i nuovi numeri di:

  1. rivista-di-filosofia-neo-scolastica-2016-2-334047“Rivista di filosofia neo-scolastica”, 2016, n. 2: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Lettere della Biblioteca Umanistica (piazza Brunelleschi, 4), collocazione RIV IT 110 (Sala di Filosofia)

cop_pcc_3-16“Psicoterapia cognitiva e comportamentale”, 2016, n.3: vai all’Indice completo di abstract e consulta il fascicolo presso la sede di Psicologia della Biblioteca Umanistica (Via di San Salvi, 12), collocazione RIV IT43